La libertà non è nella possibilità astratta e disincarnata del poter far tutto e non scegliere poi mai davvero nulla. La libertà si qualifica delle nostre scelte, del come ci confrontiamo con le sfide etiche e spirituali che la vita ci pone davanti. La realtà dello Spirito ci mette di fronte delle sfide non facili, ci chiama ad utilizzare la scintilla di luce che è in ciascuno di noi per costruire senso ed unità in questo mondo. La “buona volontà” di seguire questa luce non è un dovere che ci vincola, ma una scelta che ci realizza autenticamente e, per questo, è in sé liberatorio.

Annunci